CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1721/A

DESINI, con richiesta di risposta scritta, sul mancato trasferimento ai comuni delle provvidenze regionali previste dalle leggi di settore a favore di particolari categorie di cittadini quali nefropatici, linfopatici, emofilici, talassemici, pazienti oncologici e persone affette da patologie psichiatriche.

***************

Il sottoscritto,

premesso che, in relazione alle provvidenze regionali previste dalle leggi di settore a favore di particolari categorie di cittadini quali nefropatici, linfopatici, emofilici, talassemici, pazienti oncologici e persone affette da patologie psichiatriche, a fronte di un fabbisogno quantificato dal Comune di Sennori in euro 356.776 e regolarmente comunicato in conformità alle modalità e ai tempi prescritti, la Regione ha immotivatamente trasferito per l'anno 2018 il minore importo di euro 301.249,90, con una differenza pari a euro 55.526,10;

considerato che:
- tale minore entrata non consente al Comune di erogare i sussidi e le provvidenze relativi all'ultimo bimestre 2018, privando, in tal modo, ben 115 soggetti affetti da gravi patologie e in condizione di estrema fragilità del diritto ad avvalersi delle cure mediche e dell'assistenza necessarie;
- la su esposta problematica è stata portata all'attenzione della Direzione generale delle Politiche sociali e dell'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale dapprima dai competenti uffici comunali con nota del 22 ottobre 2018 e, di recente, dal sindaco;
- tuttavia, finora, le osservazioni e le richieste del Comune sono rimaste prive di riscontro da parte della Regione;

rilevato che il problema segnalato dal Comune di Sennori interessa molti comuni della Sardegna, se si tiene conto del fatto che per l'annualità 2018 è stata destinata alle leggi di settore una somma complessiva di euro 48 milioni di euro a fronte di un fabbisogno di oltre 64 milioni di euro espresso dai comuni e che già nel 2017 svariati comuni non erano riusciti a erogare ai beneficiari le ultime due mensilità dell'anno,

chiede di interrogare la Giunta regionale e, in particolare, l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale al fine di sapere quali azioni intenda porre in essere per garantire urgentemente a tutti i comuni della Sardegna le risorse necessarie per erogare le provvidenze in favore dei cittadini affetti da gravi patologie e da disturbi psichiatrici con riferimento ai mesi di novembre e dicembre 2018.

Cagliari, 19 dicembre 2018