CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Interrogazione n. 1730/A

PIZZUTO, con richiesta di risposta scritta, sulla richiesta di interventi per la prosecuzione dell'attività di educazione allo sport dei ragazzi e per la prosecuzione della partecipazione al campionato dilettanti dell'ASD Carbonia Calcio in favore dei ragazzi.

***************

Il sottoscritto,

premesso che:
- sul terreno di gioco dello stadio comunale di Carbonia, dedicato a Carlo Zoboli, grande figura di calciatore della città, sin dal 1939, sono cresciuti e tutt'ora si sviluppano generazioni di giovani atleti e giocatori di calcio ai diversi livelli agonistici e dilettanti, dirigenti, seguiti da tantissimi tifosi, affezionatissimi ai colori della propria squadra, ASD "Carbonia Calcio", ed alla propria città;
- l'ASD Carbonia Calcio svolge una preziosa attività di educazione allo sport di tanti bambini e ragazzi e gestisce una squadra che milita nel campionato "promozione";
- questa attività è particolarmente meritoria tenendo conto che si svolge in un comunità caratterizzata dal grave disagio sociale e con oneri a carico dei soci sostenuti per una finalità esclusivamente sportiva e di interesse generale e certamente non speculativa;
- all'ASD Carbonia Calcio è stato recentemente inibito l'accesso allo stadio comunale dall'Amministrazione comunale motivato dalla stessa amministrazione con la sussistenza di un contenzioso che peraltro, indipendentemente dal merito su cui si pronunceranno le competenti autorità, riguarda la precedente e non l'attuale gestione;
- l'esito concreto della situazione illustrata sarà l'impossibilità della prosecuzione del campionato e l'interruzione dell'attività di educazione allo sport svolta a vantaggio di bambini e ragazzi con un danno sociale rilevante per la comunità a fronte, peraltro, di nessun vantaggio poiché lo stadio comunale resterebbe inutilizzato;
- la notizia della negativa e per molti versi paradossale situazione, ha suscitato vivo disappunto nella tifoseria, nelle famiglie i cui bambini e ragazzi utilizzano i servizi e più in generale nella cittadinanza;

considerato che:
- le pubbliche istituzioni, sebbene abbiano ambiti ben distinti di responsabilità, hanno tutte il dovere di favorire l'educazione e la partecipazione allo sport, finalità compresa tra le risorse finanziarie annualmente trasferite al Comune dalla Regione;
- tale dovere deve essere adempiuto tenendo conto delle concrete situazioni che, nello specifico caso, sono di particolare disagio economico e sociale e richiedono decisioni che non lo aggravino, ma lo alleggeriscano,

chiede di interrogare l'Assessore regionale degli enti locali, finanze e urbanistica e l'Assessore regionale della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport per conoscere le iniziative che intendano attivare urgentemente verso l'Amministrazione comunale di Carbonia per favorire la positiva soluzione del caso illustrato in premessa con l'obiettivo di assicurare la prosecuzione dell'attività dell'ASD Carbonia Calcio verso bambini e ragazzi e della partecipazione al campionato dilettanti in avanzato svolgimento.

Cagliari, 8 gennaio 2018