CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVLegislatura

Mozione n. 231

CRISPONI - DEDONI - COSSA - RUBIU - TATTI - PINNA Giuseppino - TRUZZU - PITTALIS - TOCCO - TEDDE - FASOLINO - ZEDDA Alessandra - PERU - TUNIS - CARTA - ORR - SOLINAS Christian sull'abbandono delle compagnie low cost nei collegamenti aerei da e per la Sardegna, con richiesta di convocazione straordinaria del Consiglio ai sensi dei commi 2 e 3 dell'articolo 54 del Regolamento.

***************

IL CONSIGLIO REGIONALE

PREMESSO che, nonostante il recente avvio della stagione turistica, pare sempre più probabile, da parte di Ryanair e di altre compagnie la dismissione di gran parte dei collegamenti aerei da e per la Sardegna;

TENUTO CONTO che la disattenzione e il poco incisivo atteggiamento della Giunta regionale rappresenta un vero e proprio disastro sotto il profilo della economia turistica e della mobilità per residenti e non;

CONSIDERATO che la stessa Regione sta gestendo con negligente superficialità la delicatissima questione riguardante il vettore irlandese e le altre compagnie low cost;

RISAPUTO che altre destinazioni competitor dell'Isola hanno recentemente ottenuto ragione e soddisfazione dall'Unione europea;

VALUTATO che l'attendismo della Giunta regionale in merito alle snervanti valutazioni in corso presso l'Unione europea corre il rischio di travolgere tutte le filiere economico- roduttive regionali, di fatto invogliando le compagnie aeree low cost ad abbandonare il nostro territorio regionale a favore di destinazioni con amministrazioni più accorte;

PRESO ATTO che la stretta vigilanza dell'Unione europea in materia di aiuti di Stato, impone l'individuazione di puntuali strategie che, al momento, non paiono presenti "nell'agenda" della Ggiunta regionale che, per contro, pare non saper concretizzare alcuna delle possibilità offerte dalle pur strette maglie dell'ordinamento comunitario,

impegna la Giunta regionale

1) a un confronto urgente in Consiglio regionale in cui si riferisce sulla reale possibilità di individuare solide soluzioni per il superamento dell'impasse in cui si trova l'esecutivo regionale;
2) a riferire in Consiglio regionale sulle residue prospettive di poter rinsaldare i rapporti con il vettore irlandese e a presentare, oltre alle mere dichiarazioni di intenti, valide azioni per il superamento dei vincoli imposti dall'Unione europea in tema di trasporto aereo.

Cagliari, 30 marzo 2016