Tel./Fax: 070 - 673003
Numero verde: 800 - 060160
(Ore 10-12 dal lunedì al giovedì)
e-mail: difensorecivico@consregsardegna.it

------------------------------------

Il Difensore Civico, istituito con la Legge regionale n. 4 del 17 gennaio 1989, esercita le sue funzioni in piena indipendenza e controlla, in relazione ad atti o procedimenti amministrativi, l'attività:

  • dell'Amministrazione regionale

  • di enti delegatari di funzioni amministrative regionali

  • dei concessionari di pubblici servizi regionali

  • di ogni altro ente pubblico sottoposto alla vigilanza della Regione

per assicurare il buon andamento, la tempestività, la correttezza e l'imparzialità dell'azione amministrativa.

Il Difensore Civico interviene:

  • d'ufficio,

  • a richiesta del diretto interessato

  • ad iniziativa di associazioni o formazioni sociali

  • nei casi che destino allarme o preoccupazione nella cittadinanza.

Il Difensore Civico ha altresì competenza in materia di ricorsi avverso il diniego di accesso agli atti dell’Amministrazione regionale e degli enti sopra indicati attribuita dalla legge n.241 del 18 agosto 1990.

------------------------------------

Modalità d’intervento

Ricorso ex art. 6 L.R. n.4/1989

I cittadini o gli enti che abbiano in corso una pratica o che abbiano diretto interesse ad un procedimento amministrativo in corso presso le amministrazioni, enti e aziende sopra indicati, hanno diritto di chiedere notizie sullo stato della pratica o del procedimento.
Trascorsi inutilmente trenta giorni o ricevuta risposta insoddisfacente, possono richiedere l’intervento del Difensore Civico, attraverso gli appositi modelli debitamente compilati, sottoscritti e corredati di copia di un documento di identità.
Il Difensore Civico esaminerà la pratica congiuntamente al funzionario responsabile e ne fisserà il termine massimo per la definizione, tenuto conto delle esigenze di servizio, dandone notizia a coloro che ne hanno promosso l’intervento.

Ricorso avverso diniego di accesso agli atti
(ex art. 25 comma 4 L.241/1990)

I cittadini o gli enti che abbiano presentato una richiesta di accesso agli atti nei confronti delle amministrazioni sopra indicate hanno diritto di presentare ricorso al Difensore Civico regionale contro il diniego espresso o tacito, o il differimento, opposto alla richiesta di accesso.
Trascorsi inutilmente trenta giorni dalla presentazione della domanda di accesso, o ricevuta risposta di diniego totale o parziale, i cittadini possono presentare ricorso al Difensore civico regionale attraverso gli appositi modelli debitamente compilati, sottoscritti e corredati di copia di un documento di identità.
Se la richiesta d’accesso riguarda atti di amministrazioni comunali o provinciali il Difensore civico competente è quello comunale o provinciale o, qualora in quegli ambiti territoriali il Difensore civico non sia stato istituito, il Difensore civico dell’ambito territoriale immediatamente superiore.

Ai sensi dell’art. 12, comma 2, del D.P.R. 12 aprile 2006, n. 184 il ricorso deve essere notificato, a cura della parte ricorrente, agli eventuali controinteressati (soggetti che dall'esercizio dell'accesso vedrebbero compromesso il loro diritto alla riservatezza) mediante invio di copia dello stesso tramite raccomandata AR. Nel termine di 15 giorni dall’avvenuta ricezione i controinteressati possono presentare al Difensore civico, anche per via telematica, le loro controdeduzioni.

Le ricevute dell'avvenuta spedizione della copia del ricorso ai controinteressati devono essere allegate al ricorso.

------------------------------------

Le richieste di intervento e i ricorsi avverso i dinieghi di accesso agli atti devono essere inviati preferibilmente a mezzo posta elettronica, all’indirizzo difensorecivico@consregsardegna.it, o a mezzo raccomandata A.R.
Gli uffici di segreteria del Difensore Civico ricevono i cittadini che vi accedono personalmente, forniscono indicazioni, richiedono chiarimenti e l'integrazione della documentazione, danno suggerimenti nei casi che esulano dalla competenza del Difensore Civico

------------------------------------

Modulistica

    RICORSO EX ART 6 L.R. 17 GENNAIO 1989, N.4

    RICORSO AVVERSO DINIEGO ESPRESSO DI ISTANZA DI ACCESSO AGLI ATTI (Art. 25 Legge n. 241/90)

    RICORSO AVVERSO DINIEGO TACITO DI ISTANZA DI ACCESSO AGLI ATTI (Art. 25 Legge n. 241/90)

    Notifica ai controinteressati (Art. 12 D.P.R. n. 184-2006)

------------------------------------

Leggi inerenti all'attività del Difensore civico:
- Legge regionale 15 luglio 1986, N. 47 - Norme sul diritto di accesso ai documenti amministrativi della Regione Sardegna
- Legge regionale 3 febbraio 1993, N. 9 - Norme sulla salvaguardia dei diritti dell'utente del servizio sanitario nazionale
- Legge 7 agosto 1990, N.241 – Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e diritto di accesso ai documenti amministrativi – art. 25